How Do You Feel Today?

Gli Amanti

“Ti amo da morire” era un’espressione molto in voga a quei tempi, la usavano spesso gli Amanti tra di loro.

Alcuni, quelli della vecchia guardia perlopiù, la definivano un’espressione contraddittoria, ritenendo che dall’amore dovesse scaturire energia, un impulso vitale, e non il contrario.

Eppure era estremamente adatta e veritiera, giusta per l’epoca. In quei tempi bui, si amava proprio da morire.

Quell’amore così forte, urgente, inespresso e inesprimibile, spesso rifiutato e calpestato, restava quindi un pesante fardello nero dentro al petto.

Un amore soffocante, totalizzante e violento, che teneva svegli la notte e faceva dormire di giorno.

Le distanze, fossero esse pochi metri o migliaia di chilometri, erano insormontabili e piene sempre troppo piene di cose che si sarebbero volute dire, ma mai nessuna parola avrebbe potuto colmare il vuoto di quel letto freddo e solitario.

Alcuni avrebbero detto che era un amore malato, in quegli anni in cui la malattia era tutto ciò che ci fosse.

Quindi si amava da morire, perché la vita, con quell’amore addosso, non era Vita.

Rispondi